La Vaccinazione Esavalente

Vaccino Esavalente

I neo genitori avranno sicuramente sentito parlare del vaccino esavalente, un moderno vaccino combinato che rende il bambino immune da sei malattie contemporaneamente: la difterite, il tetano, l'epatite B, la poliomielite, la pertosse e l'influenza da emofilo di tipo B. 

Questo ciclo di vaccinazione si svolge solitamente entro il primo anno di vita del bambino e prevede tre dosi: la prima al terzo mese, la seconda al quinto e all'ultima al dodicesimo mese, a meno che le condizioni di salute del piccolo non inducano a rimandare l'appuntamento, dal momento che il soggetto da vaccinare deve essere in buono stato di salute per evitare l'insorgere e l'aggravarsi degli effetti collaterali.

Proprio l'insorgere di possibili effetti collaterali induce alcuni genitori ad essere restii di fronte al vaccino esavalente e, come sempre quando si tratta della salute e del benessere di una piccola creatura, č saggio confrontarsi col pediatra di fiducia per compiere scelte ponderate. 

In termini generali possiamo ricordare come l'assunzione di ogni farmaco possa causare effetti indesiderati e nel caso del vaccino esavalente č possibile che la parte della coscia dove č stata effettuata l'iniezione si arrossisca e si gonfi, causando anche un poco di dolore al bambino. Altri effetti collaterali possono essere rappresentati dall'insorgere di febbre, diarrea, sonnolenza, spossatezza, irritabilitā e di un generale stato di agitazione che in taluni casi accompagna i bambini vaccinati con l'esavalente.